Comunicazione

L’orrore e la sua rimozione

STRIPE: Clicca qui Di Andrea Zhok Dalle notizie che giungono ieri sera a Rafah l’esercito israeliano ha bombardato le tende degli sfollati poste accanto ai magazzini dell’UNRWA (United Nations Relief and Works Agency).Il numero dei morti e dei mutilati è indefinito, ma l’ordine di grandezza è del centinaio.Non è naturalmente il primo crimine di guerra…

Fight web. fenomenologia dello spirito barbaro

Di Sonia Milone per Comedonchisciotte Perchè la logica anatomica dell’uomo moderno è proprio di non aver mai potuto vivere, nè pensato di vivere, che da invasato. E’ così che strane forze vengono sollevate e portate nella volta astrale, in quella specie di cupola buia che costituisce al di sopra di tutto quanto il respiro umano…

Censura sempre più invasiva

Il seguente video/articolo costituisce un appello rivolto a tutti, operatori e fruitori di informazione per unirsi, superando divisioni e pregiudizi, e combattere una battaglia fondamentale contro il sistema totalitario che intende inesorabilmente silenziare notizie e opinioni non conformi al suo impianto ideologico. La censura si configura prima di tutto come un sopruso teso a umiliare…

Per molti media Robert Fico è causa dell’attentato che ha subito, perché “filorusso” e “novax”

Populista, xenofobo, omofobo, filorusso, no vax, amico di Putin, divisivo, responsabile della “spaccatura in due della politica del Paese”, accusato di ’Ndrangheta.  È l’impietoso ritratto del premier slovacco Robert Fico che emerge dalle colonne dei quotidiani internazionali.

Le interferenze degli USA nelle elezioni straniere

Negli ultimi tempi, i media occidentali, conosciuti come MainStream, hanno continuamente accusato la Russia di interferire, in modo più o meno diretto, nelle elezioni dei Paesi Occidentali. A volte si parla di hacker russi, altre volte di attivisti sconosciuti o addirittura del governo russo stesso che si intromette nelle elezioni democratiche dei Paesi Occidentali.

Non è andato tutto bene | Playmastermovie

A tre anni dal primo lockdown è giunto il momento di analizzare i fatti accaduti in Italia durante il periodo della “pandemia” da SarsCov2.Paolo Cassina, già regista di Invisibili e Playmastermovie intendono realizzare un documentario in cui la narrazione della pandemia a “senso unico”, presentata dai governanti e dai principali media mainstream, viene messa in…

In Italia non esiste la libertà di stampa

Di Paolo Borgognone Lo scorso 3 maggio era la giornata internazionale della libertà di stampa. Ossia, si è festeggiato un fantasma, uno spettro, un simulacro. In Italia non esiste alcuna libertà di stampa, dal gossip alla politica internazionale esiste un’unica libertà: quella delle classi dominanti di celebrare se stesse e la propria narrazione tramite l’ausilio…

Cos’è, come si è generata e quali conseguenze comporta la tempesta solare in corso

Foto e panorami mozzafiato con aurore boreali visibili anche in Italia ma rischi per Gps, satelliti e altre tecnologie: si tratta della tempesta solare attualmente in corso, la quale primeggia sulle prime pagine di tutti i giornali per rarità ed intensità ma potrebbe rivelare il massimo dei suoi effetti nella giornata odierna, causando qualche problemino…

La bufala dello studio sui vaccini causa dei morti in eccesso (e quello che si sa veramente)

I vaccini sono la causa dell’eccesso di morti: è questo il titolo fortissimo di un video pubblicato nei giorni scorsi e diventato virale scalando la classifica delle tendenze di Youtube. Nel filmato – che vanta già oltre 300 mila visualizzazioni e diverse migliaia di commenti – viene esposta una recente ricerca che proverebbe che l’eccesso…

Elena Basile: “Sono dementi e vanno fermati prima che sia troppo tardi”

Dal suo canale Facebook, l’Ambasciatrice Elena Basile commenta la “sorpresa” di Tajani sul caso Ariston e l’ultima intervista di Macron a l’Economist, nella quale il presidente francese rimarca come non sia affatto da escludere l’invio di truppe Nato nel breve periodo, e in generale la propaganda che ha accompagnato e accompagna i media filo Alleanza…

Il senatore Jordan accusa: la Casa Bianca censurò l’informazione sui vaccini

La notizia rischia di travolgere gli ormai precari equilibri dell’amministrazione Biden, già sotto attacco per la conduzione delle guerre in Ucraina e Medio Oriente. Il senatore James Daniel Jordan, detto Jim, membro della Camera dei Rappresentanti per lo stato dell’Ohio ed esponente del Partito Repubblicano, sta accusando in queste ore la Casa Bianca di volontà censorie nei confronti…

Dividere e conquistare: la propaganda del governo sulla paura e le notizie false

Di John e Nisha Whitehead   “La funzione dell’agitazione di massa è quella di sfruttare tutte le lamentele, le speranze, le aspirazioni, i pregiudizi, le paure e gli ideali di tutti i gruppi speciali che compongono la nostra società, sociali, religiosi, economici, razziali, politici. Sollecitarli. Mettere gli uni contro gli altri. Dividere e conquistare.…

“Un’ombra oscura”. La lettera di 50 accademici al NYT sul reportage del 7 ottobre

Oltre 50 eminenti professori di giornalismo e studiosi di importanti università statunitensi e canadesi hanno chiesto un’accurata revisione critica riguardo all’inchiesta del New York Times sulle presunte violenze sessuali subite durante l’incursione a sorpresa di Hamas in Israele il 7 ottobre dello scorso anno.

Senza magia non c’è informazione

Se l’informazione, prima di tutto quella giornalistica, su carta stampata, teletrasmessa oppure online consistesse in un resoconto asciutto, in un verbale, o anche in un elenco di fonti, pochi la apprezzerebbero. Se è stato ampiamente diffuso (ho detto diffuso, non applicato!) il principio di separare i fatti dalle opinioni, è altrettanto vero che tutto si…

Berliner Zeitung – I tedeschi dell’Est conoscono bene l’Occidente e non gli credono

Le crisi in Ucraina e in Israele coinvolgono anche la Germania; il governo di Berlino ha espresso solidarietà a entrambi i Paesi e partecipa ai conflitti fornendo armi. La posizione ufficiale del Paese non è però condivisa da tutti i suoi abitanti. Charlotte Mieselwitz, collaboratrice della Berliner Zeitung, osserva che in Germania “chi chiede negoziati…

Torna su