Internazionale

Handelsblatt – Scholz era pronto a investire un miliardo di euro per salvare il Nord Stream 2

Documenti interni del governo fanno luce sul ruolo di Olaf Scholz nella realizzazione del Nord Stream 2, scrive Handelsblatt. In qualità di Ministro delle Finanze, non solo ha approvato il progetto, ma lo ha anche sostenuto attivamente per molti anni. E da questi documenti risulta chiaro come Scholz abbia cercato di impedire le sanzioni statunitensi…

Pepe Escobar – NSR: la “transiberiana del XXI secolo” e l’integrazione in Eurasia

di Pepe Escobar – Strategic Culture [Traduzione a cura di: Nora Hoppe]   Il “contenimento” statunitense del partenariato strategico Russia-Cina si sta già disfacendo in tempo reale. Il forum di San Pietroburgo è stato ricco di sessioni cruciali sui corridoi di connettività. Una delle più importanti riguardava la Northern Sea Route (NSR) [Rotta marittima…

Israele arranca – Salvo Ardizzone

di Giacomo Gabellini A pochissimi giorni dalle sue dimissioni dal governo guidato da Benjamin Netanyahu, Benny Gantz, politico di spicco ed ex Capo di Stato Maggiore dell’Israeli Defense Force, ha partecipato assieme al parlamentare Alon Schuster e a migliaia di cittadini israeliani alla manifestazione per la liberazione degli ostaggi in mano ad Hamas presso Sha’ar…

Il ruolo dell’industria bellica francese nello sterminio di Gaza

Un reportage investigativo della testata francese no-profit Disclose ha rivelato che la Francia ha approvato la vendita di materiale bellico utilizzato da Israele per bombardare obiettivi civili. Decine di documenti classificati ottenuti dall’ Osservatorio hanno rivelato che il gruppo Thales, una società francese di informatica, ha recentemente consegnato componenti elettronici utilizzati per costruire i…

L’ordine dell’Egemone all’Europa: scommettere sulla guerra e rubare i soldi alla Russia

Pepe Escobarstrategic-culture.su Il kabuki della “pace” in Svizzera è andato in scena e il vincitore è stato Vladimir Putin. Non ha nemmeno dovuto presentarsi. Nessuno dei grandi attori lo ha fatto. O, nel caso in cui abbiano inviato i loro emissari, c’è stato un significativo rifiuto a firmare la vacua dichiarazione finale – come nel…

La corsa (imperterrita) dell’occidente verso l’Apocalisse

di Clara Statello per l’AntiDiplomatico   L’orologio dell’apocalisse segnava 90 secondi alla mezzanotte dell’umanità a fine gennaio. La recente escalation di minacce nucleari e sempre maggiore cobelligeranza NATO può solo aver avvicinato le lancette al conto alla rovescia per l’ora più buia. La pace resta una parola utilizzata per indicare una vittoria o una sconfitta…

Ex deputato del Likud invoca Hitler per giustificare lo sterminio di Gaza

[embedded content] Sul telegiornale più visto in Israele su On @N12News Israel’s most watched news show, former Likud MP Moshe Feiglin invokes *Hitler* to justify Gaza resettlement: “As Hitler said, ‘I cannot live if one Jew is left,’ we can’t live here if one ‘Islamo-nazi’ remains in Gaza.”

Retromarcia: Milei da Xi per salvare l’economia dell’Argentina

Nel tentativo di migliorare i rapporti con la Cina e ottenere la proroga dello swap di valute per 5 miliardi di dollari, il presidente argentino Javier Milei ha inviato una lettera al presidente cinese Xi Jinping. Questo gesto arriva in un momento critico per l’Argentina, che necessita di fondi per affrontare scadenze urgenti con il…

Il petrodollaro è morto?

Simplicius – 14 giugno 2024   Si stanno verificando alcuni sviluppi davvero interessanti per quanto riguarda la situazione bancaria e finanziaria in Russia e nel mondo. In primo luogo, per preparare il terreno: si dice che l’Arabia Saudita abbia rifiutato di rinnovare il suo presunto “accordo petrodollaro” ormai cinquantennale, firmato – di nuovo, presumibilmente…

Global Times – Forti critiche ai dazi UE contro la Cina

di Chu Daye e Tao Mingyang – Global Times In seguito alla forte opposizione alla decisione della Commissione Europea (CE) di imporre tariffe aggiuntive sulle importazioni di veicoli elettrici (EV) cinesi, giovedì i dipartimenti e le organizzazioni governative cinesi hanno esortato l’UE a correggere immediatamente i propri errori e a tornare alla strada razionale della…

Con la guerra all’energia elettrica lo Stato Maggiore russo vuole dare il colpo di grazia all’Ucraina

John Helmerjohnhelmer.net In Ucraina, con l’avvicinarsi del picco estivo del consumo di elettricità, l’elenco degli obiettivi della guerra elettrica portata avanti dallo Stato Maggiore russo è sempre più ridotto. Questo perché quasi tutte le centrali elettriche ucraine sono state danneggiate. Ciò che rimane da distruggere sono le linee di collegamento e le reti di distribuzione…

La partita a scacchi più pericolosa di sempre

di Giuseppe Masala per l’AntiDiplomatico In questa ormai lunghissima crisi geopolitica tra Stati Uniti da una parte e Russia e Cina dall’altra, c’è un convitato di pietra che raramente viene evocato; mi riferisco ovviamente all’equilibrio strategico tra superpotenze che è strettamente legato alle armi atomiche strategiche, ovvero quelle in grado di colpire a livello intercontinentale…

Jacques Baud: “Al contrario degli Usa, in Europa i leader non hanno veramente capito il rischio nucleare”

di Giacomo Gabellini per il canale Youtube Il Contesto Nel corso delle ultime settimane, droni ucraini hanno preso di mira due strutture radar che costituiscono parte integrante della rete strategica di allerta precoce della Russia e il suo danneggiamento, anche temporaneo, deteriora la capacità del Paese di rilevare con il dovuto tempismo minacce atomiche in…

Israele e il fraintendimento della realtà

Alastair Crookestrategic-culture.su Su tutti i fronti, il paradigma interno israeliano si sta sfaldando e, all’esterno, l’Occidente si sta a sua volta sfaldando, diventando un paria sulla scena globale. L’esplicita facilitazione da parte delle leadership occidentali di una sanguinosa pulizia dei palestinesi ha riportato alla ribalta il vecchio spettro dell’”orientalismo” e del colonialismo. E sta facendo…

Torna su