STORIA E ARCHEOLOGIA

Ricompaiono in Germania i bambini ucraini “rapiti dai russi”

di Fabrizio Poggi per l’AntiDiplomatico   I soldati di Mosca rapiscono e deportano in Russia i bambini ucraini; s’intende, per indottrinarli e trasformarli in “automi” agli ordini del Cremlino e, in generale, per “distruggere la nazione ucraina”. Le organizzazioni umanitarie russe che evacuano i bambini dalle zone di guerra sono in realtà agli ordini di…

“Conseguenze se boicottate Israele”: la lettera dei Rothschild all’Università La Sapienza

L’ereditiera di una delle famiglie dell’aristocrazia mondiale, ha inviato tramite la propria fondazione una lettera per fare pressioni sui membri del senato accademico dell’Università La Sapienza di Roma affinché non approvassero la mozione che chiedeva lo stop al bando di cooperazione accademica con Israele, come richiesto dagli studenti. La lettera è stata rivelata da alcuni…

La Grande Guerra in arrivo: non se ma quando

Di Konrad Nobile per ComeDonChisciotte.org Il 2024 ha visto un deciso “salto di qualità” nei toni guerreschi usati dalle istituzioni europee e, in genere, occidentali. Minacce e dichiarazioni fino a poco fa inimmaginabili sono diventate via via realtà, in un crescendo allarmante che pare confermare i peggiori presentimenti sul nostro futuro.

Foreign Affairs – I negoziati che potevano chiudere la guerra in Ucraina (e chi li ha sabotati)

PICCOLE NOTE Foreign Affairs pubblica un dettagliato articolo sulle trattative di pace intercorse tra Ucraina e Russia tra fine marzo e aprile del 2022. Finora i media mainstream occidentali hanno occultato, con eccezioni che confermano la regola (Wall Street Journal), questo passaggio chiave della guerra ucraina, un insabbiamento che denota l’imbarazzo dell’Occidente a parlare del tema,…

Israele è sulla strada per Masada

Julian MacFarlanejulianmacfarlane.substack.com La storia dell’attacco all’Iran continua a dipanarsi. Tutti hanno un’opinione, ma non sappiamo ancora cosa sia successo davvero. Di conseguenza, alcuni pensano che l’attacco sia stato una vittoria per l’Iran. Altri, anche a sinistra, pensano il contrario. Finian Cunningham la definisce una “ritorsione zoppa“.

Informazione, disinformazione e propaganda nel conflitto russo-ucraino

di Sandrino Luigi Marra Nei contesti di conflitto, storicamente, la disinformazione è sempre stata un’arma di propaganda, il quale scopo è vario ma ben strutturato. Lo scopo o meglio gli scopi sono molteplici; demonizzare l’avversario con il duplice intento di spaventare le popolazioni e aumentare la rabbia e la determinazione del combattente, questo pensando a…

Le domande a Parabellum #parabellumrispondi – Andrea Lombardi

All’attenzione del dott. Mirko Campochiari e di chiunque sia interessato ai temi trattati sul suo canale YouTube “Parabellum” OGGETTO: quesiti tecnici al dott. Mirko Campochiari sorti in seguito ad alcune sue affermazioni contraddittorie e/o apparentemente non fondate, relative all’ambito della sua attività

Centuria: il gruppo neonazista ucraino che si sta espandendo in Germania

L’organizzazione neonazista ucraina Centuria, legata al celebre battaglione Azov, ha una filiale a Magdeburgo, in Germania. Negli ultimi sei mesi, l’associazione ha raccolto donazioni e condotto numerose manifestazioni, reclutato nuovi membri e organizzato agitazioni razziste. Oltre all’odio verso la Russia, Centuria Magdeburgo vede come propri nemici anche le minoranze, specie quelle musulmane e africane, così…

Dopo 20 anni un tribunale si occuperà delle torture americane ad Abu Ghraib

Vent’anni fa vennero rilasciate le foto tristemente famose, e agghiaccianti, dei prigionieri torturati dai soldati statunitensi, all’interno della prigione irachena di Abu Ghraib. Militari, inclusi ufficiali d’alto rango e agenti della CIA, che si mostravano sorridenti e divertiti mentre torturavano cittadini, gli applicavano elettrodi sul corpo, li trascinavano al guinzaglio come cani o li mutilavano…

Rispolverare il manuale della guerra fredda per evitare l’escalation nucleare

Segnalato da GiubbeRosse – 12 aprile 2024   Gli Stati Uniti hanno bisogno di rilanciare quelle linee di comunicazione con Mosca che hanno aiutato entrambi i paesi a evitare un conflitto nucleare durante la Guerra Fredda, ha detto questa settimana il massimo generale americano in Europa. “Potevamo leggere i segnali l’uno dell’altro. Sapevamo come…

Il ricatto della sicurezza ebraica

Marshall Yeatstheoccidentalobserver.net “Insegui il denaro e la sicurezza, e il tuo cuore non si scioglierà mai”.Tao Te Ching “L’Unione delle Congregazioni Ebraiche Ortodosse d’America (Orthodox Union), la più grande organizzazione poli-istituzionale ebraica ortodossa della nazione, ha applaudito l’ambiziosa proposta del senatore Chuck Schumer di stanziare un miliardo di dollari per la sicurezza delle comunità ebraiche…

Come la CIA ha creato la cultura “woke”

di Eduardo Vasco – Strategic Culture   Nel 1953, John McCloy, ex sottosegretario alla Guerra degli Stati Uniti, ex presidente della Banca Mondiale ed ex Alto Commissario in Germania, assunse la presidenza della Fondazione Ford. In quest’ultimo ruolo, McCloy fornì copertura a numerosi agenti della CIA. Fu lui che, in qualità di presidente della fondazione,…

Una guerra brutale e caotica

Alastair Crooke – Strategic Culture Foundation – 8 aprile 2024 Con un’introduzione e conclusioni di Karl Sanchez   Dopo la Seconda Guerra Mondiale, il General Plan Ost di Hitler fu rivelato, anche se non ampiamente annunciato al pubblico degli alleati non russi. Anzi, possiamo dire che fu attivamente soppresso poiché gli Stati Uniti e…

Il declino dell’imperialismo francese e la fine del franco cfa

Di Domenico Moro per ComeDonChisciotte.org  Recentemente Macron, il presidente francese, ha dichiarato “Non escludo l’invio delle truppe in Ucraina, la Russia non può e non deve vincere”. Si tratta di una affermazione molto grave che, se messa in pratica, porterebbe all’allargamento della guerra in Europa. Per questa ragione, gli altri Paesi della Ue, a partire…

Il progetto coloniale di Netanyahu: appropriarsi di tutta la Palestina. Il piano di Israele di espansione a “Stato più grande”

Di Philip Giraldi, unz.com Il fatto che quasi tutti coloro che si considerano palestinesi debbano essere uccisi o rimossi in altro modo è forse riducibile a un aforisma, per esempio “Israele ha il diritto di difendersi”, per assolvere lo Stato israeliano e il suo esercito fuori controllo da qualsiasi colpa nel processo. In effetti, la…

Torna su