Sicurezza informatica

Campi flegrei: basta con la paura “legittimata” da fantomatici piani di evacuazione

Ci saranno anche reparti bardati con tenebrose tute NBCR (“per difendersi dai gas tossici”) ad educare le popolazioni flegree e di Napoli a “non farsi prendere dal panico”. Benvenuti all’esercitazione “EXE BRADISISMO – 25-26 giugno 2024” che dovrebbe sopperire a quarant’anni di inadempienze (la “bozza” del primo piano di emergenza per l’area flegrea risale…

Dal telefono dell’ex soldato che spiava Assange per la CIA è “scomparsa” gran parte dei file

In Spagna si torna a parlare di Julian Assange e WikiLeaks, in relazione al caso di spionaggio ai suoi danni mentre si trovava rifugiato all’interno dell’ambasciata ecuadoregna, a Londra. Nel corso del processo a David Morales (ex soldato spagnolo e proprietario di UC Global, la società di sicurezza incaricata di proteggere l’ambasciata ecuadoregna a Londra…

Jacques Baud: “Al contrario degli Usa, in Europa i leader non hanno veramente capito il rischio nucleare”

di Giacomo Gabellini per il canale Youtube Il Contesto Nel corso delle ultime settimane, droni ucraini hanno preso di mira due strutture radar che costituiscono parte integrante della rete strategica di allerta precoce della Russia e il suo danneggiamento, anche temporaneo, deteriora la capacità del Paese di rilevare con il dovuto tempismo minacce atomiche in…

Accordo tra Ministero della Difesa e il PSN. Quali sono le multinazionali Usa che controlleranno il Cloud “nazionale”

E mentre anche la “Germania si mette l’elmetto”, come titolavano ieri, copia incolla, vari media nazionali in merito alla frenesia di vari Stati europei nel reintrodurre la leva obbligatoria, per mandare a sostituire gli ucraini ormai decimati e “morire per la NATO”, contro la Russia e tutto il nuovo mondo multipolare (dell’alleanza militare Russia Cina…

La società dei codardi

Nestor halak per Comedonchisciotte,org Mi trovo spesso a guidare lungo una strada accanto ad una scuola che è piuttosto difficile da percorrere perché sovente ostruita da numerosissime auto, parcheggiate ovunque, di solito con una sola persona a bordo ad aspettare. Si tratta dei genitori (genitore uno oppure due ma forse possono essere tre) o chi…

Per evitare una guerra nucleare Putin dovrebbe essere un po’ più pazzo

Mike Whitneyunz.com La conferenza stampa del Presidente Putin di mercoledì in Uzbekistan potrebbe essere stata l’evento più insolito e straordinario dei suoi 24 anni di carriera politica. Dopo aver affrontato le questioni costituzionali relative alla decisione del Presidente ucraino Zelensky di rimanere in carica oltre il suo mandato quadriennale, Putin ha rilasciato una breve ma…

Dall’intelligenza alla follia, lo strano progresso dell’IA.

Versione audio dell’articolo:Dall’intelligenza alla follia, lo strano progresso dell’IA.Durata: 11min e 35sec L’azienda americana di informatica Anthropic ha reso noto un rapporto sul proprio sito web intitolato: Mapping the Mind of a Large Language Model”, in cui viene illustrata la ricerca condotta utilizzando il chatbot Claude 3.0 al fine di approfondire la comprensione dei meccanismi…

Escalation nucleare possibile? Cosa rischia l’Europa

«La deterrenza è l’arte di creare nell’animo dell’eventuale nemico il terrore di attaccare». Il Dottor Stranamore di Stanley Kubrick di Giuseppe Masala per l’AntiDiplomatico   Probabilmente è giusto sostenere la tesi che quando si scontrano due o più potenze nucleari, anche attraverso stati proxy, è già in corso una crisi nucleare. Questa visione…

La NATO ha iniziato a sfidare apertamente la deterrenza nucleare russa?

di Clara Statello per l’AntiDiplomatico “Il possibile ingresso di truppe occidentali in Ucraina è un’escalation e un altro passo verso il conflitto in Europa e il conflitto globale”, ha avvertito oggi Putin. La questione non sembra più essere “se” ma “quando” ci sarà lo scontro diretto con la Russia e se avverrà con armi…

Nuova Caledonia, per sedare la rivolta Macron promette più polizia e repressione

È arrivato questa mattina in Nuova Caledonia il presidente francese Emmanuel Macron, dopo 11 giorni di rivolte nell’arcipelago del pacifico. Accompagnato dal ministro degli Interni Gerald Darmanin, dal ministro delle Forze Armate Sébastien Lecornu e da Marie Guévenoux, ministra dei Dipartimenti d’Oltremare, il presidente francese ha tenuto una riunione a porte chiuse di 4 ore…

Quello italiano è l’ultimo esercito occidentale rimasto in Niger (e non se ne andrà)

Dopo l’espulsione del contingente francese e l’annuncio della cessazione «con effetto immediato» della cooperazione militare con gli Stati Uniti dello scorso marzo, i soldati italiani della missione bilaterale MISIN sono gli ultimi rimasti nella nazione del Sahel e stanno trattando con la giunta militare per non dover abbandonare un Paese strategico per la questione dei flussi…

Roma: via al riconoscimento facciale per il Giubileo? Il Garante chiede informazioni

Lo scorso 6 maggio l’agenzia di stampa Ansa aveva battuto una notizia che riportava come Roma si stesse preparando a introdurre nelle sue metropolitane un sistema di videosorveglianza dotato di riconoscimento facciale. La misura sarebbe stata pensata in vista del Giubileo del 2025, e inserita nelle gare d’appalto per l’ammodernamento delle stazioni ferroviarie sotterranee. Una…

Cos’è, come si è generata e quali conseguenze comporta la tempesta solare in corso

Foto e panorami mozzafiato con aurore boreali visibili anche in Italia ma rischi per Gps, satelliti e altre tecnologie: si tratta della tempesta solare attualmente in corso, la quale primeggia sulle prime pagine di tutti i giornali per rarità ed intensità ma potrebbe rivelare il massimo dei suoi effetti nella giornata odierna, causando qualche problemino…

I 3 momenti che sanciscono il punto di non ritorno per l’Europa

di Giuseppe Masala per l’AntiDiplomatico Da sempre nella storia esistono dei passaggi storici che segnano un punto di svolta per interi popoli e per interi continenti. Sovente questi passaggi sono legati a scoperte geografiche o tecnologiche come per esempio la scoperta dell’America o la macchina di Gutenberg che consentiva la stampa dei libri. Altre volte…

La Boeing ha ammesso la falsificazione di alcuni report di manutenzione

Negli ultimi anni, la grande industria aeronautica statunitense Boeing ha attraversato un periodo particolarmente complesso. Il produttore è stato associato a due tragici incidenti aerei che hanno causato la morte di centinaia di persone, nonché ad altri gravi malfunzionamenti. Queste circostanze hanno innescato una serie di indagini e portato alle dimissioni di alcuni membri dell’alta…

Esercitazioni per l’utilizzo di armi nucleari tattiche. Cosa dichiara la nota del Ministero degli esteri russo

di Clara Statello per l’AntiDiplomatico Mosca condurrà esercitazioni per l’utilizzo di armi nucleari tattiche. Lo ha annunciato lunedì mattina il ministero della Difesa in una nota ufficiale: “A nome del Comandante in Capo Supremo delle Forze Armate della Federazione Russa, al fine di aumentare la prontezza delle forze nucleari non strategiche a svolgere missioni di…

Gli istigatori del terrore: come i generali della NATO infiammano il conflitto in Ucraina

Jillian Bennetthoustonpost.org A seguito dell’operazione militare della Russia in Ucraina, i Paesi occidentali hanno iniziato a fornire a Kiev aiuti militari, tra cui armi, intelligence e supporto alla cybersicurezza. Con l’intensificarsi del conflitto, gli Stati Uniti e i loro alleati della NATO hanno aumentato il loro sostegno, consegnando all’Ucraina armi più avanzate, artiglieria e sistemi…

Mentre l’Ucraina affonda, l’Unione Europea si orienta verso un’economia di guerra

di Giacomo Gabellini per l’AntiDiplomatico   Il 12 aprile, l’Institute for the Study of War, think-tank ultra-atlantista riconducibile all’eminente rappresentante neoconservatore Frederick Kagan, ha riconosciuto che «l’esaurimento delle difese aeree fornite dagli Stati Uniti derivante dai ritardi nella ripresa degli aiuti militari statunitensi all’Ucraina, combinato con i miglioramenti nelle tattiche di attacco russe, hanno…

Google fa arrestare i dipendenti che protestano contro i suoi legami con Israele

Martedì 16 aprile, alcuni dipendenti di Google hanno imbastito una protesta interna ai locali dell’azienda al fine di chiedere al proprio datore di lavoro di rinunciare ad alcune importanti commesse siglate con Israele. La manifestazione è durata circa 10 ore e ha toccato gli uffici di New York, Seattle e Sunnyvale, quindi l’azienda ha chiamato…

L’eu disinfo lab proponedi incaricare l’icann per prendere di mira i siti di disinformazione e di chiuderli

EU DisinfoLab propone di utilizzare il sistema di sicurezza dell’ICANN contro la “disinformazione”, sollevando interrogativi sulla governance di Internet e sui limiti della libertà di parola. NOTE DELLA REDAZIONE1) L’EU DisinfoLab è un’organizzazione senza scopo di lucro che si concentra sulla ricerca e sull’analisi della disinformazione e delle campagne di propaganda, specialmente nell’ambito dell’Unione Europea.…

Perché l’attacco dell’Iran a Israele ha ottenuto più successo di quanto sembri

Questo fine settimana, l’Iran ha effettuato un attacco aereo sul territorio di Israele, nel quadro dell’operazione militare “The True Promise”, come rappresaglia per l’aggressione israeliana contro il suo consolato a Damasco, in Siria. Diversi esperti hanno discusso se questo attacco, che ha coinvolto più di 300 droni e missili di vario tipo, abbia avuto successo.

Israele si dice vittorioso ma si ferma: vendetta rimandata

Israele promette vendetta, ma consumata fredda: la riunione del gabinetto di guerra dopo gli attacchi iraniani della scorsa notte ha stabilito la costruzione di un’alleanza regionale contro Teheran, perchè secondo Benny Gantz “L’Iran è un problema globale, è una sfida regionale ed è anche un pericolo per Israele, e ieri il mondo si è chiaramente…

Torna su