Gaza

Ho dato le dimissioni da World Central Kitchen per il suo rifiuto di dire la verità sul genocidio israeliano a Gaza

Ramsey Telhamimondoweiss.net Al momento delle mie dimissioni, all’inizio di marzo, ero l’unico membro del personale di origine palestinese della World Central Kitchen (WCK) [1]. Mi sono dimesso per protestare contro l’ampia e inspiegabile censura nei confronti di Gaza da parte dell’organizzazione. La direzione della WCK sta prendendo posizione con sei mesi di ritardo, solo dopo…

Gaza, le direttive del NYT ai giornalisti contro l’uso dei termini ‘genocidio’ e ‘Palestina’

Una sorprendente fuga di notizie scoperta dal portale The Intercept ha rivelato le linee guida editoriali segrete emesse dal The New York Times. Queste direttive sono delle direttive su come i giornalisti dovrebbero riferire in merito all’invasione israeliana di Gaza, innescando un dibattito sui pregiudizi dei media e sul ruolo del giornalismo e quale considerezione abbia…

Una guerra brutale e caotica

Alastair Crooke – Strategic Culture Foundation – 8 aprile 2024 Con un’introduzione e conclusioni di Karl Sanchez   Dopo la Seconda Guerra Mondiale, il General Plan Ost di Hitler fu rivelato, anche se non ampiamente annunciato al pubblico degli alleati non russi. Anzi, possiamo dire che fu attivamente soppresso poiché gli Stati Uniti e…

Carlo Rovelli: “Uccidere 30 mila palestinesi va bene. Ma uccidere un occidentale è insopportabile”

A proposito dell’ondata emotiva sulla morte degli operatori umanitari a Gaza, su Haaretz, scrive Gideon Levy: L’esercito si è comportato proprio come ci si aspettava che si comportasse. Questo è esattamente ciò che gli viene richiesto. L’ipocrita coro internazionale che si è alzato in questa occasione, dopo l’uccisione di sette operatori umanitari della World Central…

Israele sotto accusa. Uso dell’Intelligenza artificiale per massacrare i palestinesi a Gaza

Israele ha impiegato sistemi di intelligenza artificiale (AI) non testati nella guerra di Gaza, afferma Marc Owen Jones, professore associato presso l’Università Hamad bin Khalifa. In un post su X il docente ha dichiarato Che quello di Israele è davvero un genocidio assistito dall’AI.

Sensibilizzare sul genocidio palestinese è “divisivo”: la normalità aberrante di una scuola romana

di Giulia Bertotto per l’Antidiplomatico   Il signor Massimo Bosco ci ha contattati per testimoniare lo scambio di missive tra lui, nel ruolo di genitore, e la Dirigente Scolastica della scuola elementare romana frequentata da due dei suoi 4 figli. Massimo in passato ha ricoperto il ruolo di insegnante, di Dirigente presso la RAI…

Un genocidio preannunciato

Chris Hedgeschrishedges.substack.com A Gaza non ci sono sorprese. Ogni atto orribile del genocidio israeliano era già stato anticipato. Lo è stato per decenni. L’espropriazione dei palestinesi della loro terra è il cuore pulsante del progetto coloniale dei coloni di Israele. Questo esproprio aveva avuto momenti storici drammatici – nel 1948 e nel 1967 – quando…

UE e FMI salvano l’Egitto in cambio di servizi a Israele e alla sua guerra genocida

Di Jean Shaoul, wsws.org Lo scorso fine settimana, la Presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen si è recata al Cairo, accompagnata dai leader austriaco, belga, cipriota, greco e italiano, per firmare un accordo con il macellaio del Cairo Abdel Fattah al-Sisi. Presentato come un “pacchetto di aiuti” da 8,1 miliardi di dollari, l’accordo…

L’Unione Europea darà sette miliardi all’Egitto per tenersi i migranti

L’Europa ha concepito un pacchetto di aiuti da 7,4 miliardi di euro per garantire che l’Egitto non lasci passare i migranti che potrebbero partire dalle sue coste, anche alla luce del disastro umanitario in corso a Gaza a seguito dell’aggressione israeliana. Ieri la premier italiana Giorgia Meloni si è recata al Cairo insieme alla presidente…

[VIDEO] “Missione Aspides”. Ma quale protezione difensiva. Pd e M5S hanno votato per aggredire lo Yemen!

Nell’intervista a l’AntiDiplomatico, il giornalista e insegnante Antonio Mazzeo illustra la “missione Aspides” e il voto parlamentare bipartisan che ha dato il via all’invio di navi militari a sostegno dell’aggressione israeliana a Gaza e al genocidio dei palestinesi.

Elena Basile – La propaganda degli 007 per la guerra mondiale

La relazione dell’intelligence italiana al Parlamento illustrata dalla direttrice del Dis Elisabetta Belloni e dal sottosegretario Alfredo Mantovano è purtroppo un riepilogo di luoghi comuni della propaganda Nato senza alcun approfondimento o dato di rilievo. Il ministro Antonio Tajani se ne renderà forse conto. È preoccupante che le competenze dell’intelligence siano, volutamente o meno,…

Gaza. L’inizio del Ramadan e la Fase 3 del conflitto

Non sembra verosimile la proposta delineata da Drucker, troppo favorevole a Israele per essere vera, ma non è l’unico a segnalare tale ammorbidimento per cui ne prendiamo atto (probabile che si stia trattando su una tregua di mesi, che dia spazio alla cessazione duratura delle ostilità, che non può non restare l’obiettivo insito del negoziato).

Mascherare il massacro: la fuffa degli aiuti per via marittima e aerea su Gaza

Venerdì 8 marzo sul sito web della Casa Bianca è apparsa una dichiarazione che annunciava formalmente la volontà di creare un corridoio marittimo verso Gaza per fornire cibo e acqua ai civili palestinesi. La dichiarazione segue l’annuncio pubblico lanciato da parte del Presidente degli Stati Uniti Joe Biden il giorno precedente, che durante l’annuale Discorso…

La tragedia di Gaza e la straordinaria attualità di Eduardo Galeano

Tutto il campionario delle atrocità che si possono immaginare, Israele sembra averle compiute tutte. Bombardamenti sui civili uccidendo donne e bambini, più della metà del totale delle 30mila assassinate nella Striscia di Gaza dal 7 ottobre. Distruzioni di ospedali, cimiteri, del patrimonio artistico. In questo bestiario, emerge che l’esercito israeliano della Striscia di Gaza,…

Egemonia (12) – L’inquietante accordo militare con Kiev: rischi e scenari – Generale Fabio Mini

di Alessandro Bianchi Molti degli elettori che hanno scelto Giorgia Meloni alle scorse elezioni non si sarebbero certo aspettati una politica estera più draghiana di Draghi, più atlantista del direttore di Repubblica Molinari o più filo Zelensky di un’Ursula qualunque. Eppure, l’ultimo viaggio a Kiev da presidente di turno del G7 del nostro premier…

Gli Stati Uniti cercano di limitare la violenza in Medio Oriente; in questo l’Iran è una sorta di “alleato”

Alastair Crookestrategic-culture.su La duplice strategia israeliana per il Libano consiste nell’instillare la paura tra la popolazione tramite incursioni aeree e, al contempo, usare la diplomazia per cercare di allontanare Hizbullah, non solo dal confine, ma anche dalle regioni oltre il fiume Litani (circa 23 km a nord).

Il marchio di Caino e il “culmine dell’assurdo” raggiunto da Israele

PICCOLE NOTE Il presidente Biden, intervenendo in uno show americano, ha reiterato la sua richiesta di porre fine, in un modo o nell’altro, alle operazioni militari di Gaza e di far sì che anche i palestinesi in futuro possano godere della necessaria sicurezza. Per rafforzare il concetto ha affermato che solo in questa prospettiva Israele…

Torna su