[VIDEO] EBREI contro ZELENSKY e il popolo ucraino


Le tensioni tra Israele e Ucraina e la truffa dell'oligarca ucraino Borislav Rosenblatt contro l'esercito dei suoi connazionali


Spiegato semplice

In Ucraina, un uomo chiamato Borislav Rosenblatt ha venduto deiall’esercito ucraino. I droni sono piccoli robot volanti che possono essere usati in guerra. Ma c’è un problema: i droni che ha venduto Rosenblatt non funzionano bene. Solo uno su cinque riesce a volare. Gli altri hanno dei problemi e non riescono a decollare. Rosenblatt ha preso un sacco di soldi per questi droni, ma ora l’esercito ucraino ha dei droni che non funzionano. E la compagnia che ha venduto i droni sembra essere sparita, quindi non possono nemmeno essere riparati. Questo è un grosso problema per l’Ucraina, perché ha speso un sacco di soldi per niente.

Fine spiegato semplice.

Trascrizione del video

Ciao cari amici, oggi volevo raccontarvi di un’ennesima truffa che i governatori, la classe governante, l’elite dell’Ucraina ha fatto per fregare il popolo ucraino, per fregare un po’ di soldi, per sfruttare la guerra, il dolore, la morte, lo sterminio del popolo ucraino che sta andando avanti grazie a regime di Zelensky. Loro hanno cercato per l’ennesima volta di sfruttare tutto questo per guadagnare un po’ di quattrini. Allora amici, in Ucraina c’è un personaggio che si chiama Borislav Rosenblatt. Borislav Rosenblatt, cari amici, se voi andate ad approfondire, è un personaggio molto interessante, un signore di origine ebraica, in effetti il cognome Rosenblatt lo conferma, lui proviene dalla diascora ebraica ucraina. Come molti ebrei ricchi, potenti in questo momento, lui sostiene il nazismo. È una cosa terribile, inconcepibile, in effetti una cosa che ha messo a dura prova le relazioni trae Israele, perchéapertamente non vuole sostenere l’Ucraina. Il premier israeliano Netanyahu, come sapete voi io ho anche sul mio canale privato Telegram pubblico diverse notizie riguardo a questa situazione, questo freddo che a volte diventa anche tensione tra il governo ucraino e il governo israeliano. Di recente Netanyahu ha fatto un vero e proprio braccio di ferro con Zelensky, Zelensky ha provato addirittura di in qualche modo terrorizzare Netanyahu, manipolarlo, se vogliamo fare una specie di manipolazione anche abbastanza grave, utilizzando la festa nazionale, cioè sarà una grande festa tra poco, festa ebraica. Secondo le usanze molti ebrei assidi, ebrei ortodossi, visitano i luoghi in Ucraina, in particolare Uman e anche altre città, ma in particolare Uman, lì si svolgono celebrazioni di questa festa, ovviamente tutto questo legato alla storia del popolo ebraico che durante ancora l’impero zarista e poi anche durante il comunismo sovietico era molto presente sul territorio dell’ex unione sovietica, sul territorio russo, ebrei fanno parte della Russia, inc’è addirittura una repubblica autonoma ebraica, quindi non c’è niente di strano se gli ebrei vivono in questo grande territorio, ovviamente per motivi della loro storia sono molto legati anche all’Ucraina, a questa città Uman, lì svolgono una festa, una celebrazione ogni anno. Quest’anno Zilensky, tra l’altro anche lui ebreo, ha deciso di utilizzare questa nazione, questa scusatemi usanza, come la minaccia alla propria nazione, come una sorta di un pretesto per poter estorcere qualcosa da Netanyahu e da ebrei israeliani. Cosa lui ha fatto? Lui ha detto siccome c’è la guerra, siccome ci sono difficoltà, noi siamo in difficoltà, noi non riusciamo ad assicurare ai viaggiatori ebrei che arriveranno da Israele, noi non riusciamo a assicurare la permanenza perché non siamo certi che loro saranno sicuri in questo luogo. Quindi in pratica ha detto se voi non ci date abbastanza armi, se voi non ci aiutate con i vostri sistemi antimissilistici anti aerei, noi non vi permettiamo di celebrare la festa. Ovviamente in Israele è successo un grande scandalo perché gli ebrei assidi hanno subito, lì si tratta di una grande comunità, sono persone serie, molto ricche, molto potenti, con loro non si può fare questi giochini mafiosi e loro si sono offesi, hanno detto scusate ma come si permette questo ladruncolo che sta lì, rompe le scatole, sostiene il nazismo e adesso pure a noi minaccia di non permettere di svolgere le nostre festività. Subito sono andati da Netanyahu, gli hanno fatto ovviamente il quarto grado, Netanyahu ha chiamato a Zelensky, gli ha spiegato ovviamente come funziona perché Zelensky forse non ha capito che cos’è Israele, lui ha pensato che lui con Israele può parlare alla pari perché lui si sente che l’Ucraina sarà come Israele trattata dagli Stati Uniti, però ovviamente Netanyahu ha spiegato a Zelensky quali sono le difficoltà storiche e complessità storiche di Israele e perché Israele è totalmente diverso dall’Ucraina e non dovranno essere mai messi sullo stesso peso della bilancia e alla fine Netanyahu gli ha detto che non gli darà niente e se lui vuole fare una bella figura lui assicurerà la visita dei ebrei che andranno a festeggiare a Uman, se invece lui vorrà passare come il nemico del popolo ebraico, del suo popolo, per la storia dell’umanità può aggiungere al sostegno del nazismo e altri crimini che ha già fatto anche questo episodio e sicuramente sarà maltrattato dagli ebrei. Zelensky non ha potuto andare oltre, non ha potuto spingere troppo questa politica per un semplice motivo perché Zelensky in Israele ha immobili, ha investimenti e i suoi genitori vivono in Israele quindi lui sa benissimo se lui veramente litiga con ebrei, veramente litiga con israeliani la sua famiglia avrà dei problemi, sicuramente ci saranno ripercussioni su di loro, per questo motivo non è una cosa strana se alcuni ebrei in Ucraina sono contro il loro popolo, sono contro i valori del loro popolo, sostengono il nazismo, sfruttano quelli che sono i criminali storicamente responsabili dell’uccisione del popolo, dello sterminio del popolo ebraico e di altri popoli, loro guadagnano soldi con questi personaggi e uno di questi personaggi avevo dettoè un personaggio molto losco, lui fa parte di cricca politica che stava attorno a Poroshenko, quando c’era il potere Poroshenko, Rosenblatt si è sguazzato nei soldi, lui ha guadagnato milioni, hanno rubato, derubato, hanno fatto di tutto in Ucraina, però quando Poroshenko si è spostato, diciamo stato spodestato dal suo posto, è stato superato da questo giovanotto Zelensky, dietro Zelensky ci stava Kolomoysky, dietro Kolomoysky ci stava tutta quella cricca liberal democratica statunitense rappresentata da Biden, che ha organizzato lain Ucraina, che l’ha portato al livello in cui si trova adesso, Poroshenko e i suoi sono stati messi fuori gioco, però Rosenblatt ha avuto, amici, una incredibile capacità di fregare tutti e rimanere comunque al potere, quindi lui ha cambiato bandiera, è passato da Poroshenko, è entrato anche, diciamo, nelle vicinanze di Zelensky, non è proprio un suo fedele per carità, Zelensky secondo me sa benissimo che questo è un farabutto, perché tra farabutti si riconoscono, però lui riesce comunque a tenere un potere, in Ucraina fa qualcosa. Adesso cosa ha fatto Rosenblatt? E’ un funzionario adesso legato al Ministero della Difesa, di cosa si occupa Rosenblatt? Lui cerca di portare al Ministero della Difesa dei progetti vincenti nei quali poi il Ministero della Difesa investe i soldi per aumentare le capacità di combattimento dell’esercito ucraino, così di recente signor Rosenblatt ha fatto acquistare al Ministero della Difesa ucraino, quindi allo Stato ucraino, i droni, i droni perché adesso come sapete benissimo la guerra moderna senza droni ormai impossibile, chi non è capace di sviluppare le attività con i droni, io parlo soprattutto, amici, non droni grandi come quelli come Bayraktar e così via, io parlo dei FPV droni, piccoli droni che vengono guidati da un operatore o da più operatori che lavorano anche in squadra, droni kamikaze che portano i colpi di artilleria oppure che sganciano, droni monouso che sganciano i colpi sulla testa del nemico, possono sganciare i colpi da mortai che sono modificati a posto oppure le granate come VOG, le granate di produzione ancora sovietica, insomma sono tantissimi droni, ci sono tantissimi droni che vengono utilizzati oggi, droni piccoli proprio in prima linea, non si tratta di droni complessi che costano diciamo uno o diversi decine di milioni di dollari perché sono molto costosi, tanta tecnologia e così via, qua sono droni semplici, un drone può costare da 600 dollari fino a 10.000 dollari, comunque questi sono macchine che richiedono ovviamente un certo tipo di capacità di adoperare per cui si creano appositamente i riparti di operatori dei droni, l’Ucraina in questo è abbastanza debole perché i russi superano l’Ucraina sia nella quantità di droni che usano, sia nella qualità, la capacità degli operatori, sia nella dimensione dell’utilizzo di questi droni, gli ucraini anche usano droni, bisogna dire che a volte io quando leggo le notizie che arrivano dal fronte i russi stessi dicono a volte capita a sentire oggi gli ucraini hanno utilizzato massiccemente fpv droni, di recente non abbiamo mai visto una cosa del genere, una cosa così grande in questa massa, però hanno utilizzato, insomma si vede che gli ucraini a volte riescono a mettere da parte un po’ di droni e cercano di sfondare magari in una direzione, causare un numero importante dei danni all’esercito russo e utilizzano questi droni in massa, ovviamente comunque i russi sono più avanti, i russi sono più avanti perché hanno più soldi, hanno più uomini, più persone e perché dalla parte loro è la Cina e la Cina produce la gran parte dei droni che vengono poi utilizzati dai russi in prima linea, ovviamente anche ucraini hanno bisogno dei droni e qua il signor Rosenblatt ha deciso di fare la sua parte, lui ha fornito attraverso un’azienda che adopera nell’ambito di trader dei materiali militari, questi non producono, loro semplicemente comprano dalle aziende in occidente oppure delle aziende che trovano loro e poi rivendono al ministero di difesa, quindi speculazione pura, loro questa azienda ha comprato i droni che si chiamano Hawk e hanno comprato amici per 650 milioni, hanno comprato questi droni e il problema è che questi droni non volano, a quanto pare questa azienda dalla quale hanno comprato questi droni, azienda che arriva dall’ambito di questo signor Rosenblatt, ha fornito dei droni a bassissimo prezzo che hanno delle problematiche perché non sono stati montati con tutti i criteri che devono essere seguiti durante montaggio di certi apparecchi elettronici e hanno gravi problemi, quindi soldi sono stati già spesi, i droni sono già arrivati nell’esercito e immaginate questa cosa, questa sorpresa deiucraini quando arrivano questi droni, loro iniziano giustamente a provare come volano questi droni e dopo una settimana di prove sono stati forniti i numeri che sono preoccupanti, in pratica di ogni quinto drone, solo ogni quinto drone è stato capace di alzarsi dalla terra, altri quattro rimangono a terra non si alzano, motivo principale il danno nel sistema che rileva il segnale dal radiocomando, quindi un problema abbastanza grave perché droni adesso devono essere tutti raccolti, rispediti nell’azienda e non si sa cosa succederà dopo perché l’azienda ha già ricevuto i soldi e alcune persone dicono che in effetti questa azienda non esiste più, questa è stata un’azienda creata ad hoc solo per questa operazione, per fregare questi 650 milioni e poi scomparire, quindi dove hanno trovato questi droni, chi le ha fatti questi droni non sa nessuno, non si capisce, non riescono a trovare, loro a quanto pare qualcuno ha cercato di metterli a posto, dicono che non si mettono a posto, neanche specialisti diciamo esterni, non quelli dell’azienda e l’azienda non risponde, all’azienda lo stanno cercando, dicono che non esiste, che è stato fittizio indirizzo e tutto quanto, quindi adesso il signor Borislav Rosenblatt finito in gravi difficoltà, perché è chiaro che il prezzo che lui ha fornito al Ministero della Difesa per questi droni è un prezzo fittizio, è un prezzo che lui ha creato apposta per insomma fregare i propri compatrioti e la gran parte di questi droni semplicemente li butteranno via, li useranno per i pezzi di cambio, per altri droni, non lo so, comunque è stato un flop allucinante che dimostra per l’ennesima volta cari amici tutta l’incapacità di un sistema come quello ucraino, come un regime di Kiev di gestire le situazioni complesse, le situazioni legate a gestione della guerra, quando un sistema altamente corrotto deve risolvere le situazioni gravissime ed di importanza vitale spesso non riesce a fare niente, spesso fallisce, ciò che sta accadendo oggi purtroppo in Ucraina. Amici io vi invito di nuovo se volete approfondire questa e altre notizie io vi invito di abbonarvi al mio canale privato Telegram, il link per l’abbonamento voi potete trovare nella descrizione a questo video, sul mio canale pubblico tantissima informazione, dedico tantissime ore al giorno per scegliere per voi le notizie più importanti, le notizie rilevanti, quelli che non vengono riportati dai nostri media italiani, le notizie che vi aiutano a tenere la mente aperta, essere informati a 360 gradi e con molta capacità e con molto materiale decidere che opinione creare su vari fenomeni che si stanno verificando nel nostro mondo. Per questo motivo io vi invito di abbonarvi al mio canale Telegram, se vi è piaciuto questovi invito di iscrivervi al mio canale YouTube, di commentare questo video, condividere questo video con i vostri amici, inoltre vi ricordo che nelle librerie in tutta Italia è uscito il mio libro che si chiama La guerra e l’odio, si tratta di un libro che racconta delle origini di guerra in Ucraina, se vi interessa questo argomento, se siete attenti, se volete sapere come, quando, perché e in che modo è iniziato questa terribile, inutile e dannosa guerra, vi invito di approfondire leggendo il mio libro e poi ovviamente fatemi sapere cosa ne pensate. Vi mando un forte abbraccio e vi voglio bene.

COMMENTACommenta COMMENTA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su