Cerchio Firenze 77 – Una storia vera di comunicazioni con entità spiritiche di alta evoluzione


Cosa è il Cerchio Firenze 77 ce lo spiegano i maestri stessi e uno dei molti testimoni che l'hanno vissuto in prima persona.


Quelle che seguono sono le parole esatte con cui Alan, una delle entità che si manifestavano presso il Cerchio Firenze 77, ha voluto presentare, attraverso un messaggio registrato, il libro La voce dell’ignoto (1983). Si tratta infatti di un “audiolibro” contenente, come da sua stessa descrizione, una “antologia illustrativa delle voci che si alternano nelle comunicazioni ricevute dal Cerchio“.

Miei cari amici, è Alan che si rivolge a voi ossia una delle voci che parlano nelle comunicazioni ricevute dal Cerchio Firenze 77, voci che concorrono tutte a formarne una sola: la voce dell’ignoto.

Il Cerchio Firenze 77 è un consesso di amici che si riuniscono con un soggetto dotato di poteri paranormali e che sono testimoni di comunicazioni di ordine etico filosofico, e di fenomeni che hanno il solo scopo di mostrare l’origine paranormale delle comunicazioni stesse.

Ma che cosa sia il cerchio Firenze 77 e che cosa si proponga lo ha detto molto bene il maestro Dali ultimamente: egli afferma che è molto più chiaro dire che cosa non è il cerchio, perchè umanamente formalmente non esiste. Infatti non è una organizzazione o un organismo, non è una associazione ne un gruppo, non è una setta ne una consorteria, esiste solo idealmente costituito da tutti coloro che intimamente condividono la concezione della realtà che i maestri cercano di illustrare.

Non esistono sottoscrizioni e soprattutto ufficiali rappresentanti perchè nessuno può considerarsi depositario della concezione che i maestri illustrano, in quanto ciascuno recepisce soggettivamente e quindi limitatamente. Esistono i testi delle comunicazioni che costituiscono la fonte diretta delle cognizioni e ciascuno deve comprendere quelli, non l’interpretazione che altri hanno di essi. Ciascuno deve accettare solo cio che torna alla sua logica e la verità che condivide diventa sua verità. Non esiste plagio, la verità non è un’idea, essa è di tutti.

Che cosa si propone il cerchio? Essendo il cerchio solo una figura ideale non ha nessun proposito ne azione a livello collettivo. Quello che ciascuno si sente di fare lo fa a titolo personale e se ne assume tutta la responsabilità. Non esiste volontà di fare proseliti o di imporre le proprie opinioni e convinzioni. I maestri stessi si rivolgono solo a chi cerca perchè non è soddisfatto di ciò che ha dalla scienza, dalla filosofia, dalla religione. Essi sono portatori di una concezione migliore della realtà che risponde a tutte le domande che non trovando altrove risposta recano angoscia e smarrimento, ma non hanno nessuno proposito di diffondere ne tantomento imporre tale concezione. La diffusione che è avvenuta e può avvenire, è spontanea non provocata. Avviene grazie al consenso liberamente manifestato di chi è venuto a conoscenza dell’insegnamento attraverso alla lettura deidedicati.

Il presente volume che segue ad altri quattro e precisamente “Dai mondi invisibili“, “Oltre l’illusione“, “Per un mondo migliore“, e “Le grandi verità ricercate dall’uomo“, è nato dalla esigenza di accontentare quanti desiderano ascoltare la registrazione vocale delle comunicazioni. Perciò più che essere una trattazione sistematica dell’insegnamento come nei volumi precedenti, è una antologia illustrativa delle voci che si alternano nelle comunicazioni ricevute dal cerchio. Tuttavia ciò che si pubblica col presente volume, va ad arricchire e focalizzare ulteriormente la concezione della realtà illustrata dai maestri e quindi rappresenta una continuazione del loro insegnamento pur avendo una sua autonomia rispetto agli altri volumi. In apertura abbiamo posto un messaggio del maestro Dali rivolto a coloro che sono addolorati per la morte di una persona cara. Le sue non sono solo parole di conforto ma stimolano a riflettere per trovare lo scopo del dolore sofferto, non uno stimolo alla sopportazione, bensì un incentivo alla comprensione, ascoltiamolo…

Ascolta l’audio completo

Come approfondire maggiormente la conoscenza di questo “Cerchio”? Proviamo ad ascoltare a riguardo Renato Del Favero che ne è testimone diretto, e che racconta la sua esperienza vissuta in prima persona, descrivendo nel contempo il contesto storico degli avvenimenti, attraverso una presentazione molto completa del fenomento che è reperibile sudiviso in tre videopuntate. A completamento della presentazione, egli consiglia la lettura di un romanzo tratto anch’esso dalla storia del cerchio, che tratta quegli stessi eventi in maniera più dettagliata colorita e completa (Il cerchio Firenze 77 – Una storia diventata leggenda, di Enrico Ruggini in tre volumi). Questa pubblicazione, ultima uscita riguardante il Cerchio, è forse anche la più adatta per chi si avvicinasse a queste verità da una condizione di forte sottomissione ai dogmi di fede delle religioni dominanti.

Del Favero prosegue presentando tutti gli altri libri relativi ai contenuti trasmessi dalle guide del Cerchio iniziando dai primi quattro, i cui titoli, letti in sequenza secondo l’ordine di pubblicazione, ne palesano immediatamente il contenuto: “Dai mondi invisibili”, “Oltre l’illusione”, “Per un mondo migliore”, “Le grandi verità ricercate dall’uomo. In essi, i maestri stessi avevano selezionato fra tutte le comunicazioni avvenute, i brani da pubblicare e li avevano organizzati per noi, affinchè potessimo tutti, nel momento di necessità, dissetarci dalla loro fonte.

Tutti i libri, escluso quelli di Enrico Ruggini, sono pubblicati dall’editore Edizioni Mediterranee.

Buona visione e buona lettura!

Altre fonti e riferimenti:

Nel Web: Cerchio Firenze 77

In libreria: Libri pubblicati

Audio: Archivio storico delle voci

Facebook: Amici del Cerchio

Facebook: Cerchio Firenze 77

Tumblr: Cerchio Firenze 77


Autore: Gabriele Desinano


COMMENTACommenta COMMENTA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *