Il biofisico Livio Giuliani sul 5G: “chi nega gli EFFETTI NON TERMICI lo fa per interesse”


Il prof. Giuliani, dirigente ISPESL e consulente CODACONS, su 5G e pericolosità delle nuove tecnologie per la salute e l'ambiente.


Il prof. Livio Giuliani – biofisico – che molti conoscono per il suo impegno per la tutela della salute dai campi elettromagnetici e per essere stato tra i promotori del cautelativo limite dei 6 Volt per metro, spiega, partendo dalle onde elettromagnetiche, la nuova tecnologia 5G. La disamina coinvolge anche la parte regolamentata dallo stato italiano e la normativa europea e anche la problematica riguardo l’innalzamento del limite a 61 Volt per metro. Dirigente di ricerca dell’Istituto di Ricerca e Prevenzione del Lavoro (ISPESL) e consulente per il CODACONS, il prof. Giuliani, intervistato da Beatrice Silenzi – giornalista – sottolinea la necessità di attenzione e cura nei confronti delle nuove tecnologie, soprattutto nei confronti della pericolosità sulla salute umana e sull’ambiente.

COMMENTACommenta COMMENTA

Lascia un commento