Accorato Appello a tutti i lavoratori: non abbiamo più tempo


Appello a tutti i lavoratori contro il Green Pass. Non c'è più tempo: la finestra utile di intervento si stà chiudendo.


A tutti i lavoratori vaccinati e non vaccinati, un accorato appello a dare il massimo possibile, nel modo ad ognuno più “congeniale”, con l’obbiettivo comune di arrivare alla eliminazione del Green Pass.

Non abbiamo più tempo, quella che ci si presenta innanzi è sicuramente l’ultima finestra utile di intervento per tentare di affondare questo ignobile provvedimento: da oggi fino al 20 ottobre, e poi possibilmente ad oltranza, pur rimanendo sempre nella legalità, si dovrà concentrare tutta la nostra “potenza di fuoco”;

Non ho diritto e autorità a dire queste cose, ma lo faccio ugualmente perché voglio fare tutto il possibile affinché anche un solo lavoratore in più scenda in campo in questi giorni cruciali.

La soluzione non arriverà da sola, non verrà a cercarci: non commettiamo il grosso errore di attendere che qualcun altro faccia per noi quello che ognuno di noi dovrebbe fare in prima persona. In gioco c’è il nostro futuro. Non lasciamoci annichilire dall’egoismo o dalla paura di ripercussioni a fronte di una libertà che rischiamo di perdere per sempre. Se veramente ci troviamo in situazioni economiche disastrose da non poterci permettere un fermo di stipendio, facciamo almeno il possibile, nulla di più, solamente tutto quanto ci è possibile!

Dobbiamo assolutamente sfruttare questo momento di convergenza, i nostri sacrifici concentrati in un’unica lunga azione di “sfondamento” per l’eliminazione del Green Pass, da Sud a Nord, da Est a Ovest, gli operai, gli insegnanti, gli impiegati, i sanitari, i datori di lavoro, i manager: stringiamoci a coorte, ognuno in prima persona con un unico comune obbiettivo: NO Green Pass! Quindi rimaniamo a casa, scioperiamo, usciamo nelle piazze, partecipiamo a cortei di protesta, organizziamo dibattiti, scriviamo striscioni, sventoliamo bandiere, chiediamo libertà, parliamone con gli amici, scriviamo sui social, condividiamo evidenze, preghiamo; qualsiasi cosa che possiamo fare facciamola!

Il tempo per agire è sempre e solo il presente. Il tempo di agire è adesso!

Ciò che facciamo oggi produrrà il nostro futuro, non possiamo rimandare ancora per la paura di agire o per l’egoismo o per il timore di perdere qualcosa che comunque perderemo. Coraggio! Non siamo soli, siamo una moltitudine e, sempre rimanendo nella legalità, da ora in avanti ancora più di quanto già fatto finora, uniamo gli intenti e facciamo tutti il nostro personale massimo possibile!


Autore: Gabriele Desinano

COMMENTACommenta COMMENTA

Lascia un commento